Email marketing: 4 consigli per essere al top!

Email marketing

L’email marketing è un aspetto che viene spesso sottovalutato, nonostante sia di fondamentale importanza. Ad oggi, infatti, nel mondo del web, si punta tutto sui social network, dando poca importanza a questi strumenti che fanno conoscere al meglio una attività o un servizio e aiutano ad incrementare i guadagni.

Ecco 4 consigli utili per un email marketing di successo.

1) Il primo consiglio riguarda l’oggetto della vostra email. Dall’oggetto il potenziale cliente o visitatore, deciderà se vale la pena o meno leggerne il contenuto o limitarsi a gettarla nel cestino. Siate incisivi, 3 o 4 parole al massimo che riassumano ciò che andranno a leggere, invogliandoli a farlo.

2) Occhio alla grammatica! Spesso si leggono siti web, mail, social, ricchi di errori grammaticali, questo non può che farvi perdere di credibilità. Sbagliare un verbo o un condizionale, è distruttivo per voi: ricontrollate sempre il testo che state per inviare.

3) Il terzo consiglio riguarda il vostro modo di porvi: siate personali. Trattate l’utente o futuro cliente come se la mail fosse indirizzata solo a lui, fategli credere che gli state proponendo un’opportunità da non farsi scappare.

4) Firmatevi. Non firmare la mail equivale a non dire chi siete. Inserite i vostri dati, non solo nome e cognome, ma anche numeri di telefono e indirizzi. Permetterà a chi legge la mail di fidarsi di voi avendo l’impressione che non siete solo una “pagina web” aleatoria, ma una persona fisica con cui rapportarsi.

Viral marketing

Quando si parla di marketing virale ci si riferisce ad un’evoluzione del passaparola con un’unica, ma rilevante differenza: i promotori del’iniziativa, sia essa un evento, una notizia o un brand, agiscono in maniera volontaria. Se desideri perciò incrementare il livello di visibilità sul web, il viral marketing si conferma come uno degli strumenti più efficaci con il vantaggio di essere anche a basso costo.

Come aumentare il livello di visibilità sul web di un’iniziativa brand? Internet e la rete di contatti di cui ognuno di noi dispone si rivelano di vitale importanza. Affinché però si centri l’obiettivo è di cruciale importanza che il contenuto sia originale ed interessante agli occhi di un determinato target o di una nicchia. Sulla base di quanto detto, ogni internauta che visualizza quel contenuto, si informa su quell’iniziativa, giudica positivamente quel determinato brand rappresenterà un soggetto che propagherà il messaggio, fungendo da cassa di risonanza. Logica conseguenza è che all’aumentare del numero di visitatori corrisponderà un incremento del livello di visibilità sul web dell’iniziativa.

Di certo, il successo dei social network ha contribuito a fare del viral marketing uno strumento imprescindibile, soprattutto per quelle aziende che in fase di start-up intendono farsi conoscere. Non disponendo di un budget di un certo livello provano a diffondere in maniera esponenziale la loro iniziativa proprio con il viral marketing. Le e-mail contenenti storie divertenti, siti internet particolarmente originali, giochi online nel giro di qualche settimana sono in grado di attirare un elevatissimo numero di visitatori online. E lo stesso discorso può essere tranquillamente applicato in termini di visibilità sul web sia sulla promozione di un evento sul in termini di branding.

Scelta del dominio e keyword

Il webmaster che desidera ottenere visibilità sul web con il proprio sito internet non può fare a meno di considerare la scelta del dominio e l’utilizzo appropriato delle keyword. Nel post odierno ci occupiamo di questi due aspetti.

Dominio: possiamo definire il momento della scelta del dominio come quello determinante per la creazione di un sito internet e, conseguentemente, per la visibilità sul web. Tutto questo perché un dominio breve, semplice da ricordare, diverso dai siti internet che si occupano della stessa tematica (o dello stesso business) è il primo passo verso il raggiungimento dell’obiettivo in oggetto. I trattini “-“ verranno interpretati da Google e dagli altri motori di ricerca come spazi di separazione. Più parole chiave verranno utilizzate all’interno del dominio più rafforzerai la posizione del tuo sito internet nelle SERP che altro non è che la pagina dei risultati del motore di ricerca che puntualmente vediamo come elenco ordinato durante una qualsiasi interrogazione di ricerca.

Keyword: prima di scegliere quelle adatte, è bene che tu sia informato su quali sono quelle maggiormente digitate su Google e sul resto dei motori di ricerca dalla nicchia a cui ti rivolgi. Per avere visibilità sul web, ti suggerisco di testare Google Adwords, il migliore strumento per sapere come gli internauti eseguono le interrogazioni di ricerca su Google. Ebbene, registrati qualora non lo avessi fatto già, e ultimata la procedura, spostati sulla voce “Strumenti e analisi” per poi scegliere la voce “Strumento per le parole chiave”.

Impostando la parola chiave di tuo interesse e l’area geografica di riferimento, potrai sapere in che lingua e in che contesto geografico in un determinato periodo di tempo quella data keyword viene cercata su Google. Fatta questa operazione con più keyword, avrai una panoramica generale decisamente più chiara e sarai più consapevole nella scelta delle keyword. Le più comuni del tuo settore ti permetteranno di ottenere un ottimo posizionamento nelle SERP di Google e di aumentare la visibilità sul web del tuo sito internet.

Aumentare la visibilità sul web tutto ciò che c’è da sapere in ottica SEO

Obiettivo di questo post è quello di segnalare in estrema sintesi alcuni suggerimenti SEO che ti consentiranno di aumentare la visibilità sul web del tuo sito. L’ambizione di tutti i webmaster e di tutti i blogger è raggiungere la prima pagina di Google, in modo da renderlo immediatamente rintracciabile da chi naviga online. D’altronde, il motto che circola trai i professionisti del web non lascia scampo ad interpretazioni: “il miglior posto dove nascondere un cadavere è la seconda pagina di Google”.

Eccoti perciò tutto ciò che c’è da sapere per aumentare la visibilità sul web in ottica SEO. Il mix di ingredienti giusti per un sito internet visibile sulle prime pagine dei motori di ricerca prevede:

• Attività SEO: SEO sta per Search Engine Optimization ed è l’insieme delle attività che mirano a migliorare l’architettura ed i contenuti del sito internet e il suo posizionamento su Google e sugli altri motori di ricerca. Tra le attività on site, occorre prestare particolare attenzione a:

• Nome della pagina – > Title: di colore blu e sottolineato quando effettui le interrogazioni sui motori di ricerca. E’ importante che sia lungo almeno 70 caratteri e che contenga il maggior numero di keyword attinenti all’argomento centrale.

• URL: l’indirizzo della pagina internet. Di colore verde sui motori di ricerca e visibile sotto il titolo. Deve contenere le keyword e soprattutto non superare gli 80 caratteri.

• Descrizione della Pagina: è sotto l’URL. Per aumentare la visibilità sul web del tuo sito internet, questa non deve essere inferiore ai 170 caratteri e, soprattutto, deve contenere tutte le parole chiave dell’argomento centrale. In termini SEO, questa funziona come un riassunto dello scopo dei sito internet.

• Schema della pagina web: l’ideale è evidenziare in grassetto, ma senza esagerare le parole chiave del contenuto, la cui densità va aumentata inserendole tra le 3 e le 6 volte in maniera omogenea nel testo (inizio, fine e centro). In questo modo, avrai maggiori opportunità di aumentare la visibilità sul web del tuo sito internet e di catturare l’attenzione dei visitatori.

• Immagini: devono essere leggere per logiche di caricamento e con un titolo appropriato per logiche di posizionamento. Questi sono i primi passi da considerare se desideri creare un sito internet SEO friendly che abbia una certa visibilità sul web.

Tool per ottimizzare un sito web

In riferimento a come aumentare la visibilità sul web ed in particolare su Google del tuo sito internet o del tuo blog, è necessario raggiungere le prime posizioni sulle SERP. Questo è possibile grazie ad alcuni accorgimenti assai semplici. Il sito internet o il blog devono essere user-friendly, quindi semplici da navigare e da leggere. I motori di ricerca premiano, infatti, i contenuti originali che si rivolgono ad una specifica nicchia di visitatori, i quali, una volta trovata l’informazione d’interesse, saranno invogliati a ricollegarsi in un secondo momento.

Anche l’aspetto grafico ha una sua valenza: è perciò preferibile utilizzare font comuni e colori semplici. Tuttavia, la grafica non è tutto e da sola non basta. Avere un sito web con tanti effetti grafici è decisamente riduttivo se i visitatori non si collegano. Perciò, per aumentare la visibilità sul web, occorre effettuare un buon lavoro di posizionamento del sito internet.

Titoli e descrizioni vanno compilati con il maggior numero di keyword attinenti all’oggetto del proprio sito internet, nell’ottica di tutti quei visitatori che cercano precise informazioni. Anche il caricamento del sito internet è di fondamentale importanza: se il visitatore impiega troppo tempo nella ricerca delle informazioni poiché l’accesso al tuo sito internet o al tuo blog risulta lento, allora “farà marcia indietro” e si collegherà su un altro sito. Perciò, riferendoci sempre a come aumentare la visibilità sul web ed in particolare su Google, occorre evitare di caricare immagini eccessivamente pesanti.

Ci sono tanti strumenti online che ti permettono di ridurre le dimensioni delle immagini e di convertirle dal formato PNG (più pesante) al JPG più leggero. Scaleyourimag è ad esempio uno dei migliori sulla Rete. Evita poi di inserire troppo codice (css, javascript) e se devi trattare una tematica troppo complessa “smezzala” in più pagine, suddividendola per paragrafi. La sintesi è tutto e di fronte ad un blocco di 1.000 e più parole, l’internauta, scoraggiato, potrebbe allontanarsi dal tuo sito internet.

Tirando le somme, se desideri sapere a quanto corrisponde il tempo di caricamento di una pagina internet del tuo blog, ti suggerisco di testare Pingdom Website Speed Test. Copiando ed incollando l’URL di una pagina internet del tuo sito, potrai scoprire se tutto funziona per il verso giusto o apportare i necessari correttivi, aumentando di conseguenza la visibilità sul web, su Google e sugli altri motori di ricerca.

Il web marketing per un business

Se desideri incrementare il livello di visibilità del tuo business, è necessario pianificare efficaci azioni di web marketing è di brand reputation. E’ infatti di fondamentale importanza conoscere il giudizio degli internauti della tua attività. SEO e SEM sono solo le prime attività fondamentali per farsi trovare più facilmente dai visitatori. Vediamo nel dettaglio, le due attività di web marketing:

SEO: acronimo di Search Engine Optimization è l’insieme delle attività, il cui obiettivo è quello di portare il tuo sito ai primi posti. L’optimum è quello di aumentare di giorno in giorno sia il numero che la qualità dei visitatori unici presso il sito internet, in modo da avere maggiori possibilità di veder incrementare il numero di conversioni. Chi fa e-commerce potrà sì considerare importante quanti visitano il sito internet, ma l’importanza delle vendite è maggiore. In ogni caso, essere nelle prime posizioni sui più noti motori di ricerca è la ricetta migliore per attirare quanti più visitatori unici possibili e per veder aumentare il ritorno sugli investimenti effettuati nelle varie attività di web marketing.

Oltre all’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca, vanno annoverate tra le attività SEO, le strategie di link popularity e di link building: non basta la quantità dei collegamenti, ma la loro autorità, la diversificazione, la pertinenza. Valori che possono incrementare il traffico, il page rank e la visibilità online. Stessa cosa per le campagne di article marketing di qualità.

SEM: l’obiettivo delle attività di SEM è quello di usufruire di diversi strumenti, la cui mission di fondo verte tutta intorno all’ottenimento del massimo ritorno sulle diverse campagne di web marketing. Dopo l’utilizzo di Adwords, fondamentale nella scelta delle parole chiave competitive, l’attività di web marketing in ottima SEM avrà successo se aumenteranno le visite e i contatti unici, le vendite generate dal sito w la notorietà del brand.

Dopodiché, bisognerà lavorare ad un’azione di brand reputation, oggi più che mai cruciale per chi ha un sito di e-commerce. Supponiamo che l’acquirente X sia interessato ad acquistare un prodotto online che ha lo stesso prezzo su diversi store. Ebbene, l’acquirente X potrebbe decidere di acquistarlo proprio dal tuo sito di e-commerce, a patto che abbia una buona brand identity, priva di recensioni negative, di critiche alla tua assistenza o al servizio che proponi. Oggi, infatti, basta un commento negativo su Facebook, su una community o su un blog per vedere un acquirente potenzialmente interessato ad un tuo prodotto, prenderlo dalla concorrenza. Per aumentare perciò il livello di visibilità online del tuo business, occorrono efficaci azioni di web marketing.

Creare un sito SEO friendly

Impegno, tempo e volontà di migliorare il proprio sito internet, tenendo conto delle necessità di chi naviga, sono aspetti fondamentali che tutti i blogger ed i webmaster dovrebbero considerare per avere visibilità sul web. Per questo motivo, dopo la fase di progettazione, bisogna fare in modo che le pagine web del sito internet siano sulle prime pagine dei motori di ricerca e che vengano consultate con maggiore frequenza dai visitatori. Eccoti perciò alcuni suggerimenti di base per creare un sito SEO friendly che sia visibile sul web.

La ricerca di informazioni e di contenuti utili avviene principalmente sui motori di ricerca, Google in primis, digitando le parole chiave. Cliccando sul tasto di ricerca, il motore restituisce i risultati. Naturalmente, la stragrande maggior parte degli internauti inizia partendo dalla prima pagina web che dalla descrizione fornisce già le prime informazioni utili. Da cosa dipende la posizione e quindi il livello di visibilità sul web? Senza andare troppo per le lunghe, i motori di ricerca assegnano un livello di priorità ad ogni pagina web, principalmente tenendo conto della frequenza delle parole chiave digitate nell’interrogazione di ricerca, rispetto alla loro effettiva presenza sulla pagina internet.

Dominio, descrizione del sito web e tag meta ne determinano poi la visibilità. Per ottenere una buona visibilità sul web, tieni presente che il dominio deve essere semplice da ricordare e che il titolo della pagina Web deve essere quanto più descrittivo possibile: iniziare un articolo con “come fare per …” o “come fare a …” può aiutare a centrare meglio l’obiettivo. Inoltre, specialmente nel primo paragrafo è opportuno ripetere le parole chiave presenti nel titolo. Quelle che con tutta probabilità verranno digitate dai visitatori nella speranza di usufruire delle informazioni necessarie. Ogni motore di ricerca tende a valutare la priorità di una pagina in maniera differente: quindi la stessa interrogazione fatta su Google o su Yahoo possono fornire risultati differenti, incidendo in maniera significativa sulla visibilità sul web.

Infine, senza andare troppo nello specifico,monitora sempre l’andamento nel sito con i vari tool di Google, Analytics in primis. Per migliorare la visibilità sul web del proprio sito internet (se si fa e-commerce, di conseguenza, del proprio business), occorre poi saper scegliere il dominio, le keyword, tag e meta tag. Per migliorare in ognuno di questo aspetto, rendendo il sito SEO friendly, vi invito a cercare sul web le varie tecniche SEO.

Web marketing e visibilità online

Per avere una certa visibilità online, non ti basta avere più solo un sito internet. Affinché i visitatori, in qualità di tuoi clienti potenziali, possano trovarti più facilmente, il ruolo del web marketing è di fondamentale importanza. Metaforicamente parlando, potremmo dire che il web rappresenta una miniera d’oro, raggiungibile attraverso una mappa, rappresentata dall’insieme di attività di web marketing, come ad esempio il posizionamento nelle prime pagine dei motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo, ecc.).

Quella in questione è un’importante attività di SEO che ha lo scopo di ottimizzare il sito internet per aumentare le potenzialità di visibilità di tutti i contenuti. In genere, chi è in grado di portare il proprio sito internet ai primi posti nelle pagine dei risultati di Google e degli altri motori di ricerca, riesce a rendersi più visibile online e a farsi preferire da un maggior numero di clienti rispetto alla concorrenza.

Ma da sole le attività di SEO non bastano. Sono necessarie altre attività di web marketing più di natura operativa: le attività di SEM sono tipiche di chi desidera aumentare la visibilità online del proprio sito internet, specialmente nel campo dell’e-commerce. Gli annunci a pagamento visualizzati dagli internauti sui motori di ricerca, subito dopo aver effettuato la loro interrogazione, sono ad esempio un’attività di SEM fondamentale, nota come Keyword Advertising.

Per farsi trovare ancora più facilmente sulla Rete sono disponibili altre attività, sempre di natura operativa, come il Pay per Click: a fronte di una tariffa unitaria in promozione al numero di click, l’inserzionista si rende più visibile online, pagando solo quando gli utenti cliccano sui suoi annunci. Stesso discorso per la display advertising, tutta basata su banner, pop-up, interstitial che hanno successo solo se l’inserzionista riesce ad inquadrare bene il target e se gli annunci non risultano invasivi. Mai ostruire la navigazione di un internauta con un banner riconducibile al tuo business.

Tra le altre attività di web marketing utilizzate per aumentare la visibilità online vanno citate anche le campagne di e-mail marketing che hanno lo scopo di diffondere informazioni di natura pubblicitaria, raggiungendo un certo numero di utenti direttamente sulla casella di posta elettronica. Per avere successo in Rete è quindi fondamentale aumentare la visibilità online del tuo sito internet e di conseguenza del tuo business.